Seleziona una pagina

Lidia Undiemi (attivo dottore di ricerca di diritto in economia) oggi scrive:

Il livello di violenza in termini di coercizione che sta usando la politica contro i cittadini scettici nei confronti del vaccino è inaudito, un punto di non ritorno PER TUTTI. Lo stato di diritto e la democrazia non sono mai stati così in crisi. Francamente sono preoccupata.
Il metodo non è fornire argomenti fortemente convincenti (ci sono?) ma ricattare togliendo di volta in volta importanti diritti civili (contro la costituzione e contro le norme europee che vietano esplicitamente la discriminazione. In molti paesi lo stanno evitando). Roba da autoritarismo, cose già viste. Ora, vi fidate di questa gente? Pensate che non lo faranno di nuovo per altre cose?
Mettere in mano alla politica un’arma così potente significa che un giorno la userà anche contro di voi, se iniziate a non obbedire per qualsiasi motivo. La questione centrale è il metodo di governo. Abbiamo superato il limite.

Il mio commento a tal riguardo è:
Il limite è stato superato da molto tempo. Quando chi controlla il potere finanziario, che mai agisce secondo logiche di redistribuzione del potere in termini democratici, inizia a perdere il controllo, getta la maschera e mostra tutta la sua violenza.

Come vi ho scritto più e più volte, ogni generazione deve fare le proprie battaglie, o di resistenza per mantenere i diritti acquisiti, o di conquista, o di Riconquista dei diritti calpestati e persi.

Tony Robbins, formatore americano anche di alcuni presidenti USA scrisse “[…] l’uomo agisce per ottenere più potere […]” che tipo di potere possono volere persone che sono abituate a primeggiare in un mercato quello finanziario che ha un volume 50 volte superiore (stima dell’economista Nino Galloni) a quello mercantile? Ed il Mercantile, per capirci, sono le merci ed i servizi, cioè il mondo reale.

E QUANTO POCO può costare a questi signori cercare di voler ottenere più potere nel Mercato Mercantile? (Nel mondo reale) Considerando appunto che sono abituati a muoversi in mercati che hanno volumi 50 volte superiori.

Il limite è stato superato a mio parere più di 50 volte, perché quando un elemento di valore del mercato finanziario può andare a caccia di un elemento di valore del mercato reale si crea un conflitto che il mercato reale non può vincere con le proprie regole perché sono delimitate dalla realtà e quindi finite. Il mercato mercantile non può inventarsi 50 pianeti terra di valore per capirci.

Le prime 3 finanziarie al mondo controllano migliaia di finanziarie minori. Carenze legislative o SVISTE LEGISLATIVE di concentrazione di potere e di ANTITRUST a livello mondiale?

Di certo quando questi giganti si muovono con i loro immensi capitali, i popoli, formichine si possono ergere a giganti solo mettendo mano alle leggi, quindi entrando in parlamento, distruggendo le loro bolle di valore create dal nulla. Se questo non accadrà compreranno ogni cosa perché gli costerà molto poco, compresi i nostri diritti.

Se la casa del vostro vicino del valore di 100.000 euro a voi costasse 2000 euro non la comprereste? Perché è esattamente 50 volte in meno di valore, oppure se preferite per ogni elemento di valore della casa del vicino ci sono 50 elementi di valore del mercato finanziario che possono “dargli la caccia”.

Perché così usano dire gli economisti quando spiegano i problemi che si possono avere con una espansione “incontrollata” della valuta (inflazione / svalutazione). Eppure tra valuta e valore per chi sa manipolare questi due aspetti non c’è tutta questa differenza. Gli economisti dovrebbero iniziare a menzionare anche i problemi di espansione di valore o “di valori finanziari”.

Capite di cosa sto parlando? Volete un esempio?
La separazione fra banca d’affari e banca di risparmio ne avete mai sentito parlare? Tanto per citare il primo passo necessario per tornare a separare il mercato mercantile, fatto anche delle vostre case, dal mercato finanziario.